RiStory Lab 2022 si tinge di giallo.

“Quante ne abbiamo passate insieme!”. Nei romanzi d’avventura del secolo scorso non era raro trovare frasi di questo tipo nei capitoli finali: gli eroi si ritrovavano intorno a un fuoco, o su una spiaggia e commentavano sorridendo le loro vicissitudini. Noi non siamo né in un romanzo d’avventure, né in un capitolo finale, ma ugualmente possiamo dire “Quante ne abbiamo passate insieme!”. Abbiamo iniziato l’avventura di Ristory 4 anni fa, con un festival e un laboratorio permanente sul racconto, poi è stato di nuovo festival e di nuovo laboratorio, ma con un brusco passaggio all’online (era la primavera del 2020). L’hanno scorso abbiamo trasformato Ristory Lab in un format televisivo di lettura (grazie alle magnifiche voci delle nostre attrici e dei nostri attori) e di analisi del racconto (grazie alle dottorande e ai dottorandi del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino). Adesso, nel 2022, un altro cambiamento è alle porte: il Ristory Festival, che prima apriva le attività, quest’anno le chiuderà e sarà Ristory Lab a dare avvio al nostro programma. Un Ristory Lab rinnovato che diventa “Giallo accademy”, una sorta di scuola aperta a tutti coloro che amano il poliziesco e vogliono conoscere i segreti della sua scrittura. Si comincia con cinque  incontri al Castello (tramessi però anche in rete) con altrettanti personaggi che dello scrivere noir, thriller e gialli hanno fatto una professione: il programma dettagliato lo trovate qui sotto. Poi, in autunno, gran finale con un festival – anch’esso dedicato al poliziesco – che porterà a Rivalta altri autori di fama internazionale.